Nell’ambito dell’emergenza sanitaria da Covid-19, l’Istituto emana un avviso pubblico per il potenziamento del proprio personale sanitario. 

Il termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione scade alle ore 23:59 di mercoledì 8 aprile.

Nell'ambito dell'emergenza sanitaria connessa alla diffusione del virus Covid-19, l'IRCCS – Ospedale Classificato Associazione Oasi Maria SS. Onlus di Troina, sentito l'Assessorato Regionale della Salute, al fine di garantire l'erogazione delle prestazioni di assistenza sanitaria anche in ragione delle emergenze sanitarie esistenti, indice avviso pubblico, per soli titoli, per la formazione di graduatorie per il conferimento di incarichi: - di lavoro autonomo, ai sensi dell'art. 1 del D.L 14/2020 e in base alle indicazione di cui alla nota 14368 dell'11 marzo 2020 dell'Assessorato Regionale della Salute avente ad oggetto "Recepimento dinamico delle disposizioni di cu al D.L. n. 14 del 9 marzo 2020, recante «Misure straordinarie per il reclutamento di personale medico e sanitario in relazione all'emergenza COVID-19»", in deroga alle norme concorsuali vigenti materia di reclutamento del personale, con contratto di lavoro di collaborazione coordinata e continuativa ad "Infermieri", "Operatori Socio Sanitari", nonché a "Medici specializzandi" iscritti all'ultimo e al penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione in malattie infettive, anestesia e rianimazione, pediatria, neurologia, neuropsichiatria; - a tempo determinato, ai sensi dell'art. 2 del succitato Decreto Legge, verificata l'impossibilità di ricorrere a graduatorie concorsuali in vigore, al personale sanitario e ai medici in possesso dei requisiti previsti dall'ordinamento per l'accesso alla dirigenza medica, specialisti in malattie infettive, anestesia e rianimazione, pediatria, neurologia, neuropsichiatria. Al costo relativo agli incarichi sopra citati si farà fronte mediante l’utilizzo del fondo straordinario legato all’emergenza CoVid-19

L'oggetto dell'incarico da conferire consiste nell'espletamento delle attività necessarie sanitarie a far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti dalla diffusione del Covid-19, garantire i livelli essenziali di assistenza e tutte le misure necessarie alla cura e gestione dei pazienti affetti dal predetto virus e/ connessi allo stato di emergenza dallo stesso derivante. Requisiti per l'ammissione Per l'ammissione alla selezione i candidati dovranno essere in possesso alla data di scadenza di presentazione della domanda, dei seguenti requisiti generali e specifici:

Requisiti generali:

a) cittadinanza Italiana, salve le equiparazioni previste dalla legge, o cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea o appartenente ad uno Stato extra comunitario (in regola con tutti i requisiti di soggiorno in Italia);

b) non avere riportato condanne penali definitive per uno dei reati che comportano il recesso da parte della P.A.;

c) non avere carichi pendenti;

d) non essere dipendente di azienda sanitaria con rapporto di lavoro subordinato, parasubordinato, convenzionato e/o qualsiasi titolo;

e) idoneità fisica allo svolgimento delle attività oggetto dell'incarico in argomento. Non possono accedere coloro che sono stati esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso Pubbliche Amministrazioni, ovvero licenziati per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati e, comunque, con mezzi fraudolenti.

Requisiti specifici: AREA PROFESSIONI SANITARIE

Infermieri

a) Laurea triennale in Scienze Infermieristiche ovvero diploma universitario di Infermiere conseguito ai sensi dell'art. 6, comma 3, del D.lgs. 30.12.1992 n, 502 e s.m.ei. ovvero altri titoli riconosciuti equipollenti ai sensi del D.M. 27.07.2000 e successive modificazioni ed integrazioni;

b) Iscrizione all'albo professionale degli Infermieri. Ai sensi dell'articolo 1 comma 6 del D.L. n. 14/2020, fino al 31/07/2020, al fine di far fronte alle esigenze straordinarie ed urgenti derivanti. dalla diffusione del COVID-19 e di garantire i livelli essenziali di assistenza, verificata preventivamente l'impossibilità di assumere personale subordinato facendo ricorso agli idonei in graduatorie in vigore, si potranno conferire incarichi di lavoro autonomo di durata non superiore a mesi sei anche ad Infermieri posti in quiescenza per un durata non superiore a mesi sei e comunque entro il termine dello stato di emergenza, anche a coloro che risultano non iscritti al competente albo professionale in conseguenza del collocamento a riposo (in questo caso il rapporto di lavoro verrà comunicato all'albo per il seguito di competenza).

Operatori Socio-Sanitari:

a) Diploma di istruzione secondaria di primo grado o assolvimento dell'obbligo scolastico;

b) Titolo specifico dì Operatore Socio Sanitario conseguito a seguito del superamento del corso di formazione di durata annuale, previsto dagli articoli 7 e 8 dell'Accordo provvisorio tra il Ministro della Sanità e il Ministro della Solidarietà Sociale e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano del 18 febbraio 2000 e successivi Accordi del 22 febbraio 2001 e Accordo approvato nella seduta del 16 gennaio 2003 recepito dalla regione Siciliana con D.A. n. 697/2014 o titolo equipollente. Ai fini dell'ammissione saranno accettati solamente gli attestati di operatore socio sanitario rilasciati da Enti riconosciuti e autorizzati dal ministero o dalle regioni.

Dirigenti Medici e Medici specializzandi: Diploma di laurea in Medicina e Chirurgia;

Abilitazione all'esercizio della professione di medico chirurgo; Specializzazione in una delle discipline oggetto del bando; Iscrizione al relativo Albo professionale attestata da certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del presente avviso. L'iscrizione al corrispondente Albo di uno dei Paesi dell'unione europea consente la partecipazione all'avviso, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione in Italia prima dell'espletamento dell'incarico.

I suddetti requisiti generali e specifici devono essere posseduti alla data di presentazione dell'istanza di partecipazione; il difetto di uno degli stessi comporterà la non ammissione del candidato all' avviso. Ai sensi del D.L. 14/2020 saranno, altresì ammessi alla procedura i medici in formazione specialistica iscritti all'ultimo e al penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione, anche ove non collocati nelle graduatorie di cui all'articolo 1, comma 547, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, del relativo corso nella specifica disciplina bandita o scuole equipollenti. I titoli di studio conseguiti all'Estero devono essere riconosciuti in Italia entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione alla selezione. La necessaria equipollenza ai diplomi italiani deve essere rilasciata dalle competenti autorità in base alle norme di riconoscimento del titolo per ogni profilo professionale, indicando gli estremi del D.M. di riconoscimento..

La dichiarazione del possesso del titolo equipollente a quello richiesto deve riportare, a pena di esclusione, anche gli estremi della norma che ne stabilisce l'equipollenza. L'eventuale conferimento dell'incarico libero professionale ai medici specializzandi è conferito secondo le caratteristiche previste dal succitato Decreto Legge, art. 1, lett. a), e all'esaurimento della graduatoria dei medici specialisti alla data di scadenza del presente avviso.

I candidati idonei all'esito positivo della procedura verranno collocati in graduatoria separata

In allegato l'avviso completo e il facsimile della domanda

JSN Boot template designed by JoomlaShine.com