BANDO DI CONCORSO PUBBLICO - PER SOLI ESAMI - PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO di AUSILIARIO SOCIO ASSISTENZIALE ( CATEGORIA B -pos. ec. B. 1 - CCNL COMPARTO FUNZIONI LOCALI)

In esecuzione dell'ordinanza presidenziale prot. n. 2080 del 10/06/2019, rende noto che è indetto un concorso pubblico – per soli esami - per la formazione di una graduatoria per assunzioni a tempo determinato di “Ausiliario socio assistenziale” - Categoria B - posizione economica B. 1 – CCNL Funzioni Locali


Mansionario e descrizione dell’attività lavorativa prevista:
“L’ausiliario socio-assistenziale è un operatore che, in forza di una specifica formazione professionale ricevuta, si pone in corretta relazione con l’ospite, al quale assicura, con apposite metodiche di lavoro, una serie di prestazioni integrate socio-assistenziali nonché socio-sanitarie di semplice attuazione e pertanto da definirsi a rilievo sanitario. Ciò comporta:
• attività non legata a situazioni di rischio specifico e non separabili da un’attività integrata di assistenza alla persona, in quanto essenziali all’attuazione del programma assistenziale;
• collaborazione ad attività di tipo infermieristico o sanitario (a puro titolo esemplificativo: assistenza per la corretta esecuzione delle prestazioni farmacologiche prescritte dal medico, rilievo della temperatura, rilievo di segni e sintomi di malattia per l’opportuna segnalazione, attività per la prevenzione delle piaghe da decubito).
Pertanto l’ausiliario socio-assistenziale svolge prestazioni quali:
• aiuto per l’igiene personale, aiuto per il bagno e per la vestizione, aiuto nell’assunzione dei pasti; corretta deambulazione, movimento degli arti invalidi, accorgimenti per una giusta posizione degli arti in condizione di riposo, aiuto nell’uso di accorgimenti o attrezzi per lavarsi, vestirsi, mangiare da soli; mobilitazione delle persone costrette a letto; pulizia degli ambienti e cura delle condizioni igieniche, anche attraverso l’utilizzo di elettrodomestici; riordino del letto e della stanza, cambio della biancheria, riscontro della biancheria consegnata dal guardaroba e di quella consegnata in lavanderia; aiuto per la distribuzione dei pasti;
Inoltre:
• collabora, con un intervento integrato nell’équipe multiprofessionale, alla lettura dei bisogni ed alla predisposizione del piano assistenziale individuale programmando gli interventi di propria competenza diretti a mantenere e/o recuperare il benessere psicofisico dell’utente;
• evita o comunque riduce i rischi di isolamento e di emarginazione;
• integra la propria attività con quella degli altri operatori (assistenti sociali, animatori, personale sanitario, amministrativi, ecc.).
o concorre poi a mantenere buone le relazione fra i ricoverati e fra questi e le loro famiglie, anche attraverso una azione di coinvolgimento alle attività dell’Istituto;
o collabora alle iniziative di socializzazione e/o di recupero che impegnano l’utente, informando anche gli stessi sui programmi sociali, sanitari, ricreativi e culturali. Su specifico incarico può assumere la responsabilità di coordinamento delle attività socio-assistenziali del nucleo/servizio, orientando e promuovendo l’integrazione di tali attività verso il raggiungimento degli obiettivi individuati dell’équipe.
Su specifico incarico può assumere la responsabilità di coordinamento delle attività socio-assistenziali del nucleo/servizio, orientando e promuovendo l’integrazione di tali attività verso il raggiungimento degli obiettivi individuati dall’equipe.”

NORME GENERALI ED ADEMPIMENTI


Art. 1 - REQUISITI PER L'AMMISSIONE AL CONCORSO
a) cittadinanza italiana o di uno dei paesi appartenenti all’Unione Europea; oppure essere familiare di cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea (senza avere la cittadinanza di uno Stato membro) e titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; oppure essere cittadino/a di Paesi terzi titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato/a ovvero dello status di protezione sussidiaria (secondo quanto disposto dall’art. 38 del vigente D.Lgs. n. 165 del 30/03/2001); Inoltre per i cittadini non italiani è richiesto il possesso dei requisiti previsti dall'art.3 del DPCM 7 febbraio 1994 n.174 ovvero:
- godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
- essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
- avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
b) età non inferiore agli anni 18 compiuti ed inferiore a quella prevista dalle vigenti disposizioni di legge in materia di collocamento a riposo d’ufficio;
c) non essere escluso dall’elettorato politico attivo (se cittadino/a italiano/a);
d) godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza (se cittadino/a di uno degli Stati membri dell’Unione Europea);
e) non essere stato destituito dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego pubblico, ai sensi dell’art. 127, comma 1 lett. d) del D.P.R. 10/01/1957 n. 3;
f) non avere subito condanne penali per uno dei reati che comportino la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici, salvo l’avvenuta riabilitazione;
g) essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (solo per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
h) idoneità psico-fisica incondizionata alle specifiche mansioni da accertarsi in via preventiva ai sensi del D.Lgs. 09/04/2008 n. 81; ai sensi dell’art. 1 della Legge 28/03/1991 n. 120 la condizione di privo della vista comporta inidoneità fisica specifica alle mansioni proprie del profilo professionale per il quale il concorso è bandito;
i) essere in possesso della licenza della scuola dell’obbligo. Se titolo conseguito all’estero certificato di equipollenza oppure certificato di equivalenza del titolo di studio ai sensi dell’art.38 del D.L.gs 165/2001;
j) essere in possesso dell’attestato di qualifica professionale di a.s.a. (ausiliario socio assistenziale) o in alternativa di o.t.a. (operatore tecnico assistenza) acquisito presso istituto professionale riconosciuto (Regione Lombardia ai sensi della DGR 4260 del 07 marzo 2007) o in alternativa attestato di O.S.S.; nel caso di titoli equipollenti a quelli indicati nel presente bando, sarà cura del candidato dimostrare la suddetta equipollenza mediante l’indicazione del provvedimento normativo che la sancisce. Per i titoli conseguiti all’estero l’ammissione è subordinata al riconoscimento o all’equipollenza ai titoli italiani.
Tutti i sopraindicati requisiti dovranno essere posseduti, oltre che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione al concorso, fissata dal presente bando, anche all’atto dell’assunzione in servizio.

Art. 2 - MODALITA’ E TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO
La domanda di ammissione al concorso, da compilarsi in carta semplice, secondo lo schema allegato al presente bando, dovrà essere indirizzata al Direttore Generale dell’Azienda Speciale Comunale Cremona Solidale e inviata con una delle seguenti modalità:
- consegna a mano presso l’Ufficio Personale dell’Azienda;
- a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. Le domande spedite con Raccomandata A/R devono pervenire all’Ufficio Protocollo dell’Azienda entro il termine fissato dal bando (non fa fede la data di spedizione ma il timbro di protocollo dell’Azienda);
- tramite posta elettronica certificata, esclusivamente all’indirizzo PEC dell’Azienda . Non saranno considerate valide le domande pervenute ad indirizzo di posta elettronica diverso da quello indicato.

Le domande, in qualsiasi modo inviate, dovranno quindi pervenire al Protocollo dell’Azienda inderogabilmente entro le ore 12.00 di Venerdì 26 Luglio 2019.

Altre informazioni sul bando completo.

IL BANDO

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

JSN Boot template designed by JoomlaShine.com