Questo è quanto  emerso dopo alcuni incontri  tra sindacati è responsabili della AUSL.

I sindacati lamentano infatti che molte delle nuove strutture assistenziali del territorio richiedono agli operatori socio sanitari di effettuare anche tali prestazioni, in palese contrasto con le leggi che regolano tale profilo professionale.

Dunque l'ASL chiarisce che l'attività di prelievo del farmaco dal blister per dosaggio di farmaci anche complessi è di esclusiva competenza del personale infermieristico. Trova così applicazione corretta quanto contenuto nel contratto collettivo nazionale di lavoro degli operatori socio sanitari.

Appaiono molto soddisfatti dell’esito i sindacati FP CGIL, CISL Romagna, Uil Fpl e Fisascat che avevano chiesto l’incontro con l’AUSL per avere chiarimenti in merito.

Secondo i sindacati, il lavoratore deve svolgere le proprie mansioni tutelando l’utente e, nel contempo le politica e le logiche di mercato che hanno come unico obiettivo il profitto devono essere bloccata da coloro che hanno competenze sulla tutela della salute pubblica, come previsto dalla carta costituzionale e non permettendo speculazioni sull’ incolumità degli utenti.

JSN Boot template designed by JoomlaShine.com