Il provvedimento approvato il 9 luglio 2019 dalla XII Commissione prevede aggravanti per chi commette atti di violenza conto gli operatori della sanità durante il lavoro e istituisce l'Osservatorio nazionale sulla sicurezza degli operatori sanitari presso il ministero della Salute che dovrà vigilare sull'attuazione delle misure di prevenzione messe in atto.


Adesso il provvedimento approderà alla Camera dei deputati per l'ulteriore approvazione.

Se la riforma venisse confermata, tutto il personale sanitario, medici, infermieri e OSS sarebbero più  tutelati.
Per il Ddl infatti le aggressioni contro il personale sanitario diventano sempre perseguibili a norma di legge e le pene per chi aggredisce un sanitario potrebbero essere paragonate a quelle per aggressione a un pubblico ufficiale.

JSN Boot template designed by JoomlaShine.com